fase 6 naspratura torrone torrefatto.JPG
fase 4 particolare della sformatura.JPG
fase 1 cottura del miele a fuoco diretto
torrone.jpg

Il Torrone di Bagnara IGP è un dolce tipico della tradizione calabrese ottenuto dalla lavorazione di zucchero, mandorle tostate, miele, albume d’uovo, cacao amaro, oli essenziali e spezie in polvere. A seconda della copertura, di zucchero in grani o di cacao amaro, si distingue nelle due varietà Martiniana o Torrefatto glassato.

Mandorle siciliane  tostate non pelate , miele d'agruimi , zucchero e tanta passione rendono il torrone di Bagnara un prodotto non comune. Il suo colore marrone scuro detto "a manco di monaco ", ne rileva la tipicitò produttiva, perchè è tale attraverso l'adozione di un peculiare sistema di cottura  durante il quale una temperatura molto elevata (180° /200°) viene monitorata con abilità artigianale per un tempo particolarmento lungo , anche 6 ore, fino al momento delicato in cui l'amalgama assume appunto quel caratteristico colore marrone ed una consinstenza vitrea simile all'ambra con sclepolature diffuse la c.d. "rottura vitrea" . Tale procedura a "fuoco diretto" non si riscontra nella produzione di altri torroni, i quali sono lavorati a temperature  controllate elettronicamente molto più basse.

Questo sfuggente equilibrio nel cuocere la miscela senza mai oltrepassare quel limite che la renderebbe inutilizzabile rileva particolari abilità è una lunga esperienza maturata da più generazioni di torronai.

I Due sono le specialià I.G.P. la prima denominata "Martiniana" fatta di mandorle tostate , zucchero e una copertura anch'essa di zucchero , la seconda  "Torrefatto Glassato " fatto di mandorle tostate e miele con una fine copertura di glassa al cacao spennellata a mano la c.d. "naspatura". Assoparandola al primo morso la pasta appare friabile e croccante per effetto della giusta tostatura delle mandorle è dell'ata temperatura alla quale è stata sottoposta la massa zuccherina. Al palato la dolcezza dell'impasto è bilanciata dal sapore delle mandorle e da una netta sensazione di brulè, grazie alla caramellalizazione del mielo , con un leggero retrogusto speziato , che nella versione " Torrefatto Glassato" ingloba anche la percezione del cacao amaro e cannella.

 

La zona di produzione del Torrone di Bagnara IGP interessa il solo territorio del comune di Bagnara Calabra, in provincia di Reggio Calabria, una cittadina a pochi chilometri dallo stretto di Messina, nella regione Calabria.

bagnara.jpg